Vita E.A.S.Y.

Vita E.A.S.Y.
Blog informazioni Riflessioni Viaggi

Poco dopo la nascita del mio primo figlio ho letto un bellissimo libro che ho consigliato e continuo a consigliare a tutte le neo-mamme che conosco. Si intitola “Il linguaggio segreto dei neonati” , scritto da Tracy Hogg con Melinda Blau, suggerisce uno stile di vita da adottare sin da subito con i propri figli per avere una vita “facile”. Il nome del metodo suggerito è proprio E.A.S.Y., acronimo di Eating, Actvity, Sleeping, You, le quattro fasi con cui scandire la giornata dei bambini. Ho fatto mio il metodo, perseverando metodicamente giorno dopo giorno, rispettando le regole e i ritmi dei bambini (sia per il primo che per il secondo) senza sgarrare quasi mai, riuscendo cosi a ritagliare sempre i preziosissimi momenti “You” cioè quelli per me. Ancora oggi che i miei figli hanno 5 e 2 anni, e le loro fasi di Eating e Actvity sono diventate ovviamente più lunghe (soprattutto quella Activity!) riesco a ritagliare il mio momento “You” durante i loro riposino pomeridiano post- prandiali. Come oggi…

Ma facciamo un passo indietro in questa giornata.

Stamattina abbiamo fatto una bella passeggiata nel Bosco di Sant’Antonio ( a soli 8 km da Pescocostanzo), un bellissimo bosco di faggi secolari dove siamo andati in cerca di folletti, incontrando qualche beata mucca ruminante.

 

Dopo la passeggiata abbiamo deciso di fermarci a pranzo Ristorante il Faggeto, vicino ad uno degli ingressi del Bosco di Sant’Antonio. Il ristorante è sicuramente family friendly. Il menù è molto ricco sia di piatti tipici (arrosticini buonissimi!) che di piatti insoliti (gnocchi di rapa rossa con tartufo molto sfiziosi!). Il rapporto qualità prezzo è molto buono (12€ max per i primi con tartufo, 8-10 euro per i secondi) e i dolci sono buonissimi! Da non perdere.

Alla fine del pranzo i bambini hanno avuto modo di correre un po’ sul prato e antistante, stendersi a guardare le nuvole, fare le capriole e “pascolare” liberamente. Dopo tutto questo adesso finalmente siamo a casa, loro riposano e io mi godo il mio momento leggendo un bellissimo libro che in qualche modo mi riconduce al punto di partenza di questo racconto e fa la quadratura del cerchio. Leggo il libro di Massimo Gramellini e Chiara Gamberale dal titolo “Avrò cura di te”. Consigliatissimo insieme al primo citato oggi.

Buona lettura!