Una storia d’amore qualunque

Una storia d’amore qualunque
Blog In Evidenza

Tra pochi giorni si sposano due amici, S. e P., e so già che sarà il matrimonio dell’anno… altro che Ferragnez!

La loro storia è una storia d’amore qualunque, come tante altre, eppure ho deciso di raccontarvela perché come mamma che crede nell’educazione sentimentale, nell’importanza di conoscere, sperimentare, capire le emozioni al fine di saperle riconoscere e gestire, penso che questa storia  abbia un grande valore per i nostri bambini e ve la racconto come l’ho raccontata a loro.

S. e P. si sono conosciuti circa 24 anni fa, in un negozio di abbigliamento dove P. lavorava e S. cercava un abito. Da quell’incontro casuale hanno iniziato a frequentarsi, sono diventati amici e lo sono stati per i 10 anni successivi. Un’amicizia vera, sincera, senza che mai si sfiorassero o pensassero di farlo, senza mai pensare che quell’amicizia potesse diventare altro. Sino a quando S., un bel giorno, pensa di dare un bacio a P., per curiosità forse, o semplicemente perché in alcuni momenti l’affetto ha bisogno di manifestazioni più forti. Dopo quel bacio, la loro amicizia improvvisamente diventa altro. Quel bacio mette S. e P. di fronte ad una nuova realtà, vogliono stare insieme! E così accade, infatti dopo appena 24h dal fatidico bacio, P. si presenta a casa di S. con la valigia. Bello, vero? Potenza di un bacio!

Da quel giorno S. e P. non si sono mai lasciati, anzi il loro legame è diventato sempre più forte, al punto di decidere di iniziare a lavorare insieme. P. lascia il suo bel lavoro nel negozio di abbigliamento per seguire la passione di S. per la cucina. Iniziano a cucinare in casa e fare catering, sino a quando decidono di aprire un ristorante. La loro simpatia, l’idea di un ristorante senza fronzoli, con una cucina semplice ma ricercata allo stesso tempo, di un luogo dove sentirsi come a casa, diventa la chiave del loro successo. Il loro ristorante oggi, dopo 10 anni dall’apertura è molto conosciuto, apprezzato e frequentato. Ed è proprio nel loro ristorante che si terrà la festa di matrimonio sabato pomeriggio, in quella cucina colorata e accogliente caratteristica di una strada che da anni S. e P. insieme ad altri artigiani, artisti e residenti, si sono impegnati a  valorizzare. Sarà una festa condivisa e partecipata, tra musica e tanti amici, come lo è stata anche la proposta di matrimonio che P. ha fatto a S.

A pensarci bene,  forse la proposta di matrimonio non è stata proprio come quella di tante altre, non proprio. E’ avvenuta durante la prova generale di un concerto al quale prendevano parti tanti artisti, da Max Gazzè a Carmen Consoli, e alla quale S. e P. erano presenti insieme ad altri amici degli artisti. Con la complicità di Max Gazzè e di tutti gli altri, P. ha fatto salire S. sul palco e davanti a tutti, in ginocchio come in ogni storia d’amore che si rispetti, ha dato l’anello a S.

Sorpresona quindi, non c’è che dire! S. naturalmente ha accettato e sono iniziati i preparativi.

Eccoci così arrivati ad oggi, alle porte del loro matrimonio, con tutti gli ingredienti giusti che una bella storia d’amore qualunque può avere: tanti anni di vita insieme, un lungo cammino costruttivo comune, due promessi sposi emozionati, genitori felici e frastornati allo stesso tempo, damigelle eccitate e tanti amici che non vedono l’ora di vederli marito e marito.

Salvo e Peppe, auguri di cuore!

Felice vita insieme e grazie per avermi ricordato che le storie d’amore sono tutte uguali: storie qualunque tra persone speciali l’uno per l’altra/o.