Raggio: Chiuso
Raggio:
km Set radius for geolocation
Cerca

Lo spirito ludico di Ugo Nespolo

Lo spirito ludico di Ugo Nespolo
Blog informazioni

L’arte deve permeare la vita e la vita deve impossessarsi dell’arte. Questo principio del movimento futurista ha influenzato fortemente le opere dell’artista attualmente in mostra alla Fondazione Puglisi Cosentino a Palazzo Valle. “That’s life”  è proprio il titolo della mostra di Ugo Nespolo , uno degli interpreti più singolari nella pittura del Novecento italiano. Il concetto di arte ludica, che invade la quotidianità  della vita, è senz’altro l’aspetto delle opere di Nespolo che più colpisce i visitatori, specialmente i più piccoli.

Trovarsi davanti una stanza piena di tappeti coloratissimi sopra i quali non solo si può camminare ma ci si possono persino fare le capriole sopra è quanto di più inaspettato e divertente possa capitare nel visitare una mostra. Ed è proprio il mondo stravagante e variopinto , con bizzarri personaggi che  riempiono gli spazi, a conquistare in particolar modo i bambini.

Ho visitato la mostra con i miei figli e come sempre mi sono appassionata nel guardare il mondo attraverso i loro occhi. Nella galleria dei progetti e disegni per oggetti automizzati ho gioito con mio figlio maggiore per la scoperta di poter costruire un robot con gli oggetti in casa, ho vissuto il senso di libertà (per me dalle convenzioni) nel rotolare con mio figlio minore sui tappeti come se fossimo su un prato. Nella stanza delle grandi opere con i numeri abbiamo osservato insieme la bellezza dei colori, le insolite forme e composizioni,  capaci di trasformare persino la matematica, comunemente considerata noiosa, in qualcosa di divertente. E proprio i numeri, grandi e colorati, alla base di un tavolo in  vetro diventano per un bambino i membri della famiglia durante il pranzo.

Ai bambini, è dedicata una ricca offerta di attività ludico-didattiche curate dall’associazione Identitas. Tutti gli appuntamenti sono articolati in due fasi, una  visita alle opere in mostra seguita da un laboratorio. Ogni appuntamento mira a coinvolgere attivamente i partecipanti nel percorso di conoscenza stimolandoli a più livelli: emotivo, sensoriale, percettivo, cognitivo e manuale.

Il programma dei laboratori prevede svariati approfondimenti sulle opere, le tecniche e i materiali usati dall’artista: ci sarà occasione di conoscere la tecnica dell’intreccio in vimini, con la maestra cestaia Silvia Onofri; costruire il proprio cavalletto da tavolo e comporre puzzle con Vanessa Viscogliosi; dare libero sfogo alla creatività e alle capacità compositive con l’illustratrice Nadia Ruju e persino realizzare oggetti d’arredamento in carta pesta con Marisa Casaburi.

Tutti gli appuntamenti dei laboratori con visita guidata, in ordine di data di svolgimento, sono riportati nel calendario eventi di questo sito e descritti , uno per uno, sul sito www.didatticaidentitas.it

GALLERIA FOTOGRAFICA

Orari
dal martedì alla domenica 10-13; 16-20. Chiusa il lunedì.

Biglietti

Intero: 8 euro

Ridotto: 5 euro

Ridotto martedì e venerdì pomeriggio: 3 euro
La biglietteria chiude 1 ora prima.

 

 

Commenti (11)

  1. Iniziativa al di là dell’immaginazione. Trovo che, quanto letto sopra, sia un’idea appropriata per ritrovare spazio alla fantasia e piacevoli risate e divertimento in famiglia. Dove oggi, il tempo per i più piccoli, è quasi ritagliato dalla vita frenetica e sociale, viene voglia di riscoprire il mondo dei piccoli.

  2. Iniziativa lodevole che attira l’attenzione di grandi e piccini. Visita guidata e laboratori per suscitare l’interesse dei bambini : avvenimento da vedere!!!

  3. La libera creatività di un bambino é alla base di uno sviluppo psicomotorio adeguato ed equilibrato … ben vengano quindi tutt’e iniziative come queste che aiutano il bambino in quel difficile percorso che è la vita

  4. Anna Di Mauro

    Conosco la qualità dei laboratori che affiancano l’interessante mostra e sono molto contenta che Catania e i suoi bimbi abbiano queste belle opportunità! La bellezza per vivere meglio!

  5. Francesco C.

    L’avvicinamento al mondo dell’arte è un processo essenziale per la crescita di questa città e i bambini, già naturalmente portati alla bellezzz e alla creatività, sono il mezzo più efficace per avvicinare e “convertire” anche i soggetti più difficili.

  6. Bella la mostra, bello lo spazio e bella la programmazione didattica…Come sempre l’unica speranza di investire in qualità e cultura viene dai privati, il pubblico (leggi Comune di Catania) i privati che fanno cultura sa solo sfruttarli (vedi calendari eventi a titolo gratuito!)
    Grande merito alla Fondazione Puglisi Cosentino.

  7. Iniziativa molto interessante. Abituare I bambini a vivere nel bello dara’ loro una visione del mondo migliore. Dove il bello e la creativita’ potranno essere espressione di liberta ‘

  8. Trovo molto interessante ed educativo ,che i bambini abbiano queste opportunita’, per accostarsi all’arte e al bello partecipando a questi laboratori .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati