Le parole possono fare magie!

Le parole possono fare magie!
Letture

Il libro che vi consigliamo oggi è di Leo Lionni, artista straordinario che ha lasciato un segno profondo nel mondo della letteratura per l’infanzia! Autore d’innumerevoli e pluripremiati libri per bambini, pittore, scrittore e grafico, Leo Lionni nacque, in Olanda, nel 1910 e trascorse la sua vita fra gli Stati Uniti e l’Italia. Nel 1939 lasciò l’Italia a causa delle leggi razziali ed emigrò in America dove lavorò in un’agenzia pubblicitaria e divenne Art Director di riviste come Fortune e Print. A cinquanta anni tornò in Italia e si dedicò a suonare, dipingere e scrivere libri per bambini. Di libri per bambini ne scrisse oltre 40, vere e proprie opere d’arte. Libri poetici che risentono della stretta relazione che Leo Lionni ebbe con l’arte contemporanea. Tra i più noti Piccolo blu e piccolo giallo, un vero capolavoro che a distanza di 58 anni dalla pubblicazione è ancora attualissimo e molto amato dai bambini!

Mio nipote, ad esempio, asserisce con infantile e divertente sicumera: “questo libro l’autore l’ha scritto per me”.

I sei corvi, scritto nel 1988, in Italia è arrivato l’anno scorso per Babalibri.

E veniamo alla storia che ha per protagonisti sei corvi chiassosi e ingordi, un contadino disperato e una civetta, saggia e mediatrice.

“In una pacifica valle ai piedi delle colline Balabadur,

un contadino coltivava un campo di grano.

La terra era fertile e le piogge primaverili erano state gentili.”

E sin qui sembra una storia felice ma ahimè ecco che sei corvi ingordi e chiassosi fanno il nido su un albero vicino. I corvi planano sul grano senza alcun rispetto beccando i chicchi ancora morbidi, rovinando così il raccolto del povero contadino.

Il contadino disperato per proteggere il grano decide di costruire uno spaventapasseri.

I corvi quando vedono lo spaventapasseri dopo un iniziale spavento, impavidi più che mai decidono di contraccambiare costruendo con foglie e cortecce un feroce aquilone a forma d’uccello.

Inizia così un’inutile guerra tra i corvi e il contadino che non conduce a nulla di buono, come tutte le guerre, si sa!

Unico risultato il campo trascurato va appassendo. E qui entra in scena la saggia civetta che avendo osservato e chiedendosi chi fosse più stolto se il contadino o i corvi decide di intervenire e cercare una mediazione. E convince il contadino e i corvi a parlarsi.

“Parlatevi e sistemate le cose” rispose la civetta “ le parole possono fare magie”.

E così i corvi e il contadino scoprono di mancarsi l’un l’altro, che anziché farsi la guerra, gli spazi e le cose si possono condividere pacificamente e insieme ci si diverte molto di più!

Una storia che insegna che dispute e guerre sono stupide e dannose, che parlare e chiarirsi è sempre il modo giusto di affrontare i momenti difficili in tutte le relazioni, che le parole possono fare magie, il potere salvifico del dialogo e dell’amicizia!

La storia è corredata, neanche a dirlo, da magnifiche illustrazioni, materiche, delle vere e proprie tessiture!

Dai 4 anni