Il Tirolo Austriaco con i bambini

Il Tirolo Austriaco con i bambini
Blog itinerari

La montagna d’estate è per me e la mia famiglia, che viviamo tutto l’anno in una città sul mare, la vacanza ideale. Ci sono almeno cinque buoni motivi per sceglierla come valida alternativa al mare e una cosa è certa: in montagna con i bambini non ci si annoia mai! Quest’estate abbiamo scelto come destinazione il Tirolo Austriaco, alla scoperta di alcune valli tra il Brennero ed Innsbruck, soggiornando a Trins nella tranquilla valle Gschnitztal Qui vi racconto gli itinerari che abbiamo scelto, alternando passeggiate naturalistiche e momenti di puro divertimento.

Obernberger See – Escursione al lago

Obernbergtal è la prima valle che abbiamo scelto di esplorare e si trova vicino al confine del Brennero, dunque facilmente raggiungibile anche dall’Italia. Il punto di partenza di questa escursione è il parcheggio a pagamento di fronte la locanda Gasthof Waldesruh. Da lì parte un facile sentiero lungo la strada forestale che porta al lago in circa un’ora (meno senza i bambini!). In alternativa si può percorrere un sentiero un po’ più lungo attraverso i pascoli. Il lago, che si trova a circa 1600m,  è incorniciato tra le imponenti vette del Tribulaun e un bellissimo bosco di larici che si riflettono sull’acqua dandole riflessi color smeraldo. Il giorno che abbiamo fatto questa escursione il cielo era un po’ coperto e le temperature erano piuttosto basse, così non ci siamo potuti godere a lungo il pic nic sulle rive ma abbiamo preferito rimetterci in moto e fare il giro del lago (durata ca.1ora) per poi tornare giù al parcheggio e riscaldarci con una bella tazza di cioccolata calda alla locanda!

Stubai Baumhausweg

La Valle dello Stubai è una delle più famose e frequentate del Tirolo non solo per la bellezza delle montagne che la circondano, tra le quali l’imponente ghiacciaio dello Stubai, ma anche per la varietà di attività ed esperienze che offre. Tra le tante noi ne abbiamo scelta una a misura di famiglia, ideale per un’escursione facile e piacevole con i bambini: il sentiero delle case sugli alberi. Il percorso ha inizio dalla stazione intermedia della funivia dello Schlick 2000 e termina all’Alpengasthof Vergör. Ad accogliervi all’ingresso del sentiero troverete lo gnomo Bardin e un pannello con la mappa del percorso sul quale sono evidenziate le cinque case a tema: il parco giochi, la camera del tesoro, la cucina degli gnomi, la camera da letto e l’officina degli gnomi. I bambini si sono elettrizzati appena hanno visto la prima e si sono divertiti moltissimo ad arrampicarsi e scoprirne tutti i passaggi e giochi, tanto da percorrere quasi correndo il sentiero per arrivare alla successiva. A rendere ancora più entusiasmante la scoperta di queste casette è stata la caccia al tesoro. All’ingresso, infatti, abbiamo preso una piccola brochure contenente la descrizione delle singole case e gli indizi da trovare in ognuna. Una volta trovato l’indizio i bambini hanno evidenziato il simboletto che lo rappresentava con una pinza e alla fine del percorso hanno consegnato la loro cartolina alla cassa della trattoria alpina Vergör (la cartolina può essere consegnata anche ad una delle stazioni della funivia) e ricevuto un ricordo di questa esperienza! Il sentiero non è ad anello ma si percorre avanti e indietro oppure si può scegliere di scendere alla base della funivia, come abbiamo fatto noi, da una strada forestale che parte dall’Alpengasthof Vergör.

Kids Park Klaus Auele

Dopo la passeggiata lungo il sentiero delle case sugli alberi abbiamo fatto un’altra tappa imperdibile con i bambini nella valle dello Stubai: il parco giochi Klaus Äuele! E’ un parco immerso nel verde tra le montagne con il ghiacciaio dello Stubai sullo sfondo; si trova sul letto di un fiume prosciugato dove l’acqua però è ancora protagonista di moltissimi giochi divertenti. Primo fra tutti la zattera che attraversa il laghetto, i bambini si divertono a fare avanti e indietro tirandosi alla fune e nei giorni di sole è l’occasione giusta per rinfrescarsi un po’ ! Il giorno che siamo andati noi il cielo era nuvoloso ma i nostri bambini si sono divertiti ugualmente moltissimo e bagnandosi comunque. Vi consiglio di avere sempre un paio di cambi con voi, non bagnarsi è davvero molto difficile e quasi ingiusto pretenderlo! Un altro gioco divertentissimo che abbiamo fatto tutti, adulti e bambini, è il Flying Fox , una carrucola sull’acqua davvero entusiasmante. E ancora, i bambini si si sono divertiti a giocare con la vite idraulica di Archimede sollevando l’acqua da una vasca per vederla poi scorrere in un sistema di canali di legno con tanto di chiuse. E mentre i bambini giocano noi genitori ci siamo rilassati sul prato, che si presta a pic nic e merende, se non siete attrezzati c’è un bar che prepara, tra varie cose, delle ottime torte. Infine, se i vostri bambini si sono proprio infangati e inzaccherati di brutto potete fargli persino la doccia al chiuso!

Maria Waldrast – Serles

Un parco giochi simile a questo lo abbiamo trovato anche a 1600m di fronte le maestose cime del Serles, si tratta del Serlespark.  I bambini anche qui possono giocare con cascatelle d’acqua, canali con un affascinante sistema di dighe e chiuse, la zattera sul lago e tanti altri giochi. Questo parco giochi può essere raggiunto facendo una bellissima passeggiata con punto di partenza in Santuario di Maria Waldrast, uno dei luoghi di pellegrinaggio più alti in europa, si trova infatti a 1700m.

Villaggio dei mulini

Sentiero delle acque selvagge – Cascata Grawa

Sattelalm

Innsbruck