Chi è e cosa fa l’ostetrica

Chi è e cosa fa l’ostetrica
Blog

Un tempo chiamata Levatrice, l’ostetrica  era la donna di paese che si occupava delle faccende di femmine nell’arco della vita, della gravidanza, puerperio e allattamento.

In seguito alla medicalizzazione progressiva della maternità iniziata negli anni ‘60/’70, l’ostetrica ha abbandonato le case per trasferirsi in sala parto privando le donne del sostegno e accompagnamento nell’arco delle varie fasi della vita facendo nascere la credenza tutt’oggi esistente che l’ostetrica è colei che fa nascere i bambini (ma sappiamo tutti che il bambino lo fa nascere la mamma). I mutamenti sociali, culturali, sanitari, i progressi scientifici ne hanno fatto una figura professionale protagonista in molti settori della sanità nell’ambito preventivo, curativo e riabilitativo; le sue competenze professionali svolte in piena autonomia e responsabilità sono regolate da precise leggi dello stato, in adeguamento alle direttive dell’UE.

 Secondo il D.M. 740 del 1994 l’ostetrica è la figura che si occupa della salute della donna a 360°, dalla nascita alla vecchiaia.

L’ ostetrica può lavorare come dipendente del SSN all’interno di consultori familiari, ospedali, università, ambulatori  pubblici  e anche in regime di libera professione in studi e ambulatori privati, nelle sedi di associazioni, nelle palestre o piscine o direttamente a  domicilio si occupa di assistenza della donna nei seguenti ambiti:

 AMBITO OSTETRICO:

Gravidanza:

  • controllo e assistenza alla gravidanza e individuazione precoce del rischio;
  • valutazione del rischio per la scelta del luogo e del parto concordato con la donna/coppia;
  • sostegno e accompagnamento alla donna/coppia nel processo genitoriale;
  • educazione alla salute;
  • stesura del piano di assistenza e cura delle patologie in equipe;
  • conduzione di percorsi di accompagnamento alla nascita;
  • conduzione di corsi di acquaticità in gravidanza.

Parto:

  • sorveglianza e assistenza in autonomia al travaglio, parto, post-partum fisiologici;
  • diagnosi delle anomalie del travaglio e del parto ed assistenza in equipe.
  • Accompagnamento in ospedale al momento del parto

Puerperio:

  • sostegno, assistenza e cura della mamma e del bambino;
  • sostegno e supporto dell’allattamento al seno;
  • educazione globale alla salute sanitaria e sessuale;
  • sostegno alla famiglia;
  • massaggio neonatale infantile;
  • sostegno sul portare i piccoli in fascia;
  • conduzione di corsi post-partum;
  • conduzione di corsi di acquaticità neonatale.

AMBITO GINECOLOGICO:

  • Prevenzione primaria e secondaria dei tumori sfera genitale;
  • Educazione alla salute e alla sessualità per la donna/coppia in età fertile e in menopausa;
  • Prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale;
  • Consulenza alla donna/coppia sulla contraccezione, infertilità e sterilità;
  • Prevenzione, educazione e riabilitazione del pavimento pelvico.

Negli ultimi anni le ostetriche stanno pian piano riacquistando un ruolo fondamentale nella vita della donna, tornando all’assistenza ostetrica originaria che mette al centro i bisogni della donna,coppia e bambino,ma che allo stesso tempo si occupa di rafforzare conoscenze sulle risorse endogene che ogni donna possiede: risorse biologiche e sociali ( conoscitive,decisionali e intellettuali) rendendola così protagonista attiva dell’evento nascita riducendo i processi di medicalizzazione.

Lorena Stella

(Ostetrica)