Aspetta!

Aspetta!
Blog In Evidenza Letture

Il libro del quale voglio raccontarvi oggi si intitola Aspetta scritto e illustrato da Antoinette Portis edito da Il Castoro.

Aspetta è un albo illustrato che invita a riflettere sulla qualità del tempo che trascorriamo con i nostri bambini. Un tempo spesso vissuto in apnea, che ci rende sordi ai nostri  e ai loro bisogni.

Una storia apparentemente semplice sulla necessità di fermarsi e guardarsi intorno, ma soprattutto di incrociare lo sguardo dei bambini che hanno tanto da dirci e insegnarci!

L’autrice lo dedica alla madre: Per mia mamma, che ha aspettato!

Presto dice la mamma, aspetta dice il bambino!

Un bambino trascinato dalla mamma nella folle corsa della quotidianità, la mamma protesa, che guarda in avanti in posizione aerodinamica quasi a voler accelerare il passo già concitato, con l’occhio sempre fisso sull’orologio. Per mano il suo bambino con il suo piccolo passo e lo sguardo sempre rivolto indietro carico di curiosità, meraviglia e stupore per il mondo che lo circonda.

In un ritmo serrato si alternano Presto e Aspetta tra mamma e figlio. Un testo essenziale che scandisce il tempo come le lancette di un orologio. Curato in ogni dettaglio, l’albo alterna, in un movimento lineare da sinistra a destra, pagine nelle quali la mamma procede nella sua corsa a pagine nelle quali il bambino si ferma attratto da piccole cose, piccoli dettagli che noi adulti non notiamo presi come siamo dal correre contro il tempo e rincorrere in fondo non sappiamo bene cosa.

Tutto è curatissimo eppure essenziale, intenso e delicato. Le illustrazioni raccontano con grande pulizia due diversi modi di percepire il mondo: gli adulti con la loro urgenza di andare in un incedere nevrotico e i bambini che ha bisogno di rallentare, giocare, osservare e gioire.

E accade che la lettura, passo dopo passo, tenendoci per mano come la mamma con il suo bambino ci conduca a chiederci: ma dove corriamo? E finalmente i ruoli s’invertono e la mamma rallenta e si lascia guidare dal suo bambino in un tenero abbraccio a guardare l’arcobaleno.

Età 4+

Consiglio ai bambini di leggerlo ai genitori!